MILANO OLTREPOP

Il 28 maggio esce per LDP il secondo capitolo discografico del progetto Anima Popolare. S’intitola Milano OltrePop ed è un omaggio a Milano e alla canzone d’autore. Quattordici brani reinterpretati da Flavio Oreglio & Staffora Bluzer alla luce delle sonorità della “Musica delle quattro province”: 

  1. La canzone intelligente (Jannacci – Ponzoni – Pozzetto)
  2. Il Riccardo (Gaber – Simonetta)
  3. Ma poi (Valdi)
  4. El purtava i scarp de tennis (Jannacci)
  5. Faceva il palo (Valdi – Jannacci)
  6. El me gatt (Ivan Della Mea)
  7. Se l’è un cojon (Brassens – Svampa – Amodei)
  8. Sorrisi e lacrime (Umberto Faini)
  9. El Biscella (G. D’Anzi)
  10. La povera Rosetta (tradizionale)
  11. El magnan (tradizionale)
  12. La radio (Finardi – Fabbri)
  13. Stranamore (Roberto Vecchioni)
  14. Non c’è Milano (Covri – Canciani)

L’opera mette in risalto la connessione storica e culturale tra canzone d’autore e cabaret (messa in luce dagli studi dell’Archivio Storico del Cabaret Italiano fin dal 1881 a Le Chat Noir a Parigi e particolarmente evidente nell’esperienza artistica milanese), riscoprendo nello stesso tempo quel legame con le radici popolari che caratterizzò l’attività dei Cantacronache e del Nuovo Canzoniere Italiano agli albori del cantautorato italiano. Esperienze musicali che unitamente all’attività di Fo, Jannacci e Gaber furono definite “via italiana al cabaret” da Umberto Eco nel 1963. Nell’album sono presenti diversi ospiti: Cochi Ponzoni, Ricky Gianco, Lucio “violino” Fabbri, Enrico Intra, Germano Lanzoni, Paolo Tomelleri, Fabio Treves, Roberto Brivio, David Riondino, Alberto Patrucco, Umberto Faini, Roberto Vecchioni e Alberto Fortis.

©2020 All rights reserved - Design ing. Alessandro Riva