Biografia

Flavio Oreglio è un personaggio poliedrico,
che vanta una lunga esperienza maturata
tra gli anni ‘80 e ‘90 nei cabaret milanesi
dove ha definito uno stile originale che l’ha
portato a diventare fenomeno di costume
agli inizi del nuovo millennio con il
”Momento catartico” proposto a Zelig.

Grazie
a quell’esperienza Oreglio è approdato al
teatro, proponendo spettacoli più articolati
ma mantenendo intatte le sue straordinarie doti di entertainer maturate nella lunga militanza sui piccoli palcoscenici di tutta Italia.
Laureato in Scienze Biologiche con specializzazione in Ecologia, appassionato insegnante di scienze e matematica, ha abbandonato la docenza per dedicarsi a un’eclettica attività artistica al confine tra teatro, musica e scrittura.

Musicista, attore, cultore del Teatro Canzone, si esprime da sempre coniugando riflessione e umorismo, satira e poesia, pensiero e impegno civile: una sorta di “via ludica all’impegno” perseguita nell’arco di tutta la sua carriera. Nel corso di più di trent’anni di “avventura artistica” Oreglio ha caratterizzato la sua proposta attuando progetti multimediali e pluriennali: dopo gli Scritti giovanili (1976 – 1977) e l’opera prima Ridendo e sferzando (1985 – 2000: Melodie & Parodie, Clownstrofobia, Burlando Furioso) diventa un caso editoriale (due milioni di copie vendute) con la trilogia de II momento è catartico (2000 – 2005: Il momento è catartico, Bis: nuovi momenti catartici, Katartiko3: atto finale) cui farà seguito Siamo una massa di ignoranti parliamone (2005 – 2010: Siamo una massa di ignoranti. ParliamoneNon è stato facile cadere così in basso, All’appello mancano anche i presenti, Aprosdoketon) e Storia curiosa della scienza (2011 – 2015: Le radici pagane dell’Europa, La rivoluzione degli arabi, Dal tribunale dell’Inquisizione al Tribunale della Ragione).

Nel 2015 ha sospeso i lavori per celebrare il “Trentennale on stage”, pubblicando in quattro anni sei progetti editoriali: tre libri autobiografici (Le Origini, L’avventura artistica e O-Team Forever) e tre antologie dei lavori pregressi (Ridendo e sferzando, Catartico! e Ignorantologia).

L’attività è ripresa nel 2019 sul doppio binario del progetto discografico Anima Popolare (in collaborazione con il gruppo musicale “Staffora Bluzer” e l’etichetta discografica LDP di Luca Bonaffini) e del Progetto Cabaret che ruota attorno all’attività dell’Archivio Storico del Cabaret Italiano (www.archiviocabaret.it) gestito dal Centro Studi Musicomedians (www.musicomedians.it), dedito da vent’anni alla ricerca sulla storia del cabaret e alla riproposta dello spirito originario del genere.

I primi passi sono stati la pubblicazione del CD Anima Popolare (LDP – 2019) e del libro L’arte ribelle – Storia del cabaret da Parigi a Milano (Sagoma Editore - 2019).

©2020 All rights reserved - Design ing. Alessandro Riva