Ridendo e Sferzando (1985-2000)

L’esordio di Flavio Oreglio sui palcoscenici italiani risale al 1985.
Nasce artisticamente nei pub situati lungo i Navigli di Milano con lo spettacolo MELODIE E PARODIE lavorando in coppia con Pietro Nobile virtuoso chitarrista fingerstyle. Nel 1986 approda al cabaret “La Corte dei miracoli” e nel 1987 esce l’album Melodie & Parodie ovvero: pensieri di un rivoluzionario moderato (Clou disque/EMI). Nella stagione 86-87 inizia anche a frequentare Zelig.
Sarà presente ogni anno nella programmazione dello storico locale milanese.
Nei dieci anni successivi pubblica gli album Clownstrofobia ovvero: esperimenti di genetica musicale (1988 – Clou disque/EMI) e Burlando furioso ovvero: monologhi e canzoni tenuti insieme col nastro adesivo (1994 – Cà Bianca club) arrivando alla fine di un percorso di ricerca e sperimentazione musicale e teatrale che l’autore ha raccolto in un’unica opera dal titolo Ridendo e sferzando (il libro omonimo è stato pubblicato nel 1998 dalla casa editrice Greco & Greco). Sul finire dell’esperienza di “Ridendo e Sferzando” Oreglio costituisce nel 1998 con Ale e Franz un laboratorio artistico al Caffè Teatro di Verghera di Samarate (VA) che lo porta a elaborare nuove idee. Nello stesso periodo inizia un percorso televisivo con la trasmissione Zelig.

In occasione del Trentennale il progetto é stato riassunto nell’antologia Ridendo e Sferzando

Comments are closed.